Crisi: aumentano i neolaureati “rinunciatari”

-43% di ricerche di lavoro online

Laureati, in molti casi con stage, master alle spalle e conoscenza delle lingue straniere. Eppure davanti alla desolazione del mercato del lavoro italiano, anche i cervelli d’Italia gettano la spugna. A rivelarlo è un’indagine di LavoroComunicazione.it che ha registrato come, rispetto a 5 anni fa, la ricerca di lavoro online per i neolaureati sia diminuita del 43%.

In particolare il picco più basso si è avuto nel giugno del 2011, mese in cui l’interesse per la ricerca del lavoro online ha registrato un – 32% rispetto alla media.

A cadere nella sfiducia e a rinunciare alla ricerca del lavoro tramite Internet sono in maniera più o meno omogenea tutti i dottori: -49% di ricerche per gli ingegneri, -31% rispettivamente per architetti ed esperti in Economia, -27% per i neolaureati in Giurisprudenza e -18% per i comunicatori.

“Probabilmente i giovani che prima si rivolgevano ai motori di ricerca per trovare il primo impiego, oggi preferiscono consultare portali specializzati oppure riferiti al proprio settore d’impiego. In questo modo è più facile raggiungere l’incontro tra domanda e offerta” spiega lo staff di LavoroComunicazione.it

Ma al di là del calo generale, quali sono i periodi dell’anno in cui si cerca maggiormente lavoro su Internet? Di certo il mese in cui si effettuano maggiori invii di curriculum vitae è quello di settembre, seguito da gennaio. Mentre i mesi con minori ricerche di offerte di lavoro sono agosto e dicembre, in prossimità delle feste natalizie.

Nonostante il calo comunque, non si può dire che scarseggino i disoccupati a cerca di opportunità: ogni mese un esercito di circa 3 milioni e 500 utenti va a caccia di offerte di lavoro online, circa 5400 ricerche riguardano annunci di lavoro per neolaureati.

“Data la difficoltà nella ricerca di un vero e proprio lavoro retribuito, molti giovani neolaureati provano ad iniziare la propria carriera con uno stage.  In particolare, i settori in cui lo stage viene più ricercato sono quello delle risorse umane, il marketing e l’area bancario-finanziaria” precisa lo staff di LavoroComunicazione.it

Per quanto riguarda, invece, la distribuzione geografica, le ricerche di lavoro qualificato per laureati provengono principalmente da Napoli, Roma e Milano.

In particolare, si registrano 1.900 ricerche di lavoro al mese per laureati in Giurisprudenza, 1.000 per i dottori in Economia, oltre 500 per gli specializzati in Lingue.

“Da questa difficoltà nell’incontro tra domanda e offerta di lavoro è nata la nostra idea di costruire il portale dedicato al lavoro nel settore della comunicazione dove vengono pubblicate tutte le aziende che operano in quell’ambito. In un semplice click si giunge all’indirizzo al quale inviare la propria candidatura, senza dover navigare da un sito all’altro” conclude lo staff di LavoroComunicazione.it